Pagamenti in nero a Foggia: coinvolto anche Guarna

 di Gianmaria De Candia  articolo letto 6763 volte
Pagamenti in nero a Foggia: coinvolto anche Guarna

Situazione extracalcistica delicata in casa Foggia. Nelle ultime ore sono emersi i dettagli che hanno portato all'arresto di Massimo Curci, attuale vice presidente onorario della società rossonera. Il Gip (giudice indagini preliminari) ha allegato all'ordine di carcerazione un documento riportante 12 tesserati rossoneri (attuali ed ex) che avrebbero ricevuto del denaro in contanti (pagamento in nero) per un totale di 233.767 euro.

Tra questi ci sarebbero nomi importanti come: Roberto De Zerbi (15.050 euro), Antonio Vacca (24.568), Pietro Iemmello (24.568), Cosimo Chiricò (18.477), Enrico Guarna (13.500) ed il suo procuratore (6.000). Tuttavia nell'interrogatorio, avvenuto durante le indagini, gli sportivi in questione hanno escluso di aver ricevuto parte della propria retribuzione in forma diversa dal bonifico bancario ma non sono stati in grado di fornire alcun tipo di spiegazione di fronte agli appunti manoscritti. Il denaro non sarebbe stato versato solo da Curci ma anche dai fratelli Sannella (Francesco Domenico e Fedele), attuali propietari dei Satanelli.