Bari attivo: già due colpi. Ora testa a centrocampo e attacco. Il punto

 di Mario Caprioli  articolo letto 12390 volte
Bari attivo: già due colpi. Ora testa a centrocampo e attacco. Il punto

Il Bari è una delle società più attive del campionato cadetto. In poco più di una settimana di calciomercato, la società di Giancaspro ha già messo a segno due colpi in entrata (Morleo e Parigini) e uno in uscita (Boateng). In mattinata Sogliano è tornato a Milano per cercare di regalare ulteriori innesti a Stefano Colantuono.

DIFESA. Con l’arrivo di Morleo, il reparto arretrato è al completo. Non dovrebbero registrarsi nuove entrate a meno di clamorosi colpi di scena in uscita. Al rinnovo di Micai potrebbe far seguito il ritorno di Ichazo al Torino. Gori potrebbe scalare le gerarchie e diventare il nuovo secondo portiere. A breve è prevista la firma di Jacopo Furlan, ex estremo difensore del Lumezzane che con ogni probabilità sarà girato in Lega Pro al Monopoli.

CENTROCAMPO. Due gli obiettivi per la mediana: un regista e una mezz’ala. Il calciatore di qualità davanti alla difesa resta la principale priorità. In queste ore il ds biancorosso proverà a chiudere per Francesco Lodi, in uscita dall’Udinese. Per il ruolo di mezz’ala, il club pugliese continua a corteggiare Leandro Greco ma andranno valutate le sue condizioni fisiche prima di un eventuale ingaggio. Piacciono il greco Kone e Buchel ma difficilmente i due scenderanno di categoria.

ATTACCO. Entro la chiusura del calciomercato, arriverà sicuramente un attaccante. Dopo il no definitivo di Floccari, il Bari sta monitorando i profili di Rodriguez, Raicevic e Galabinov. Uno di loro potrebbe diventare a breve il nuovo centravanti dei galletti. Se dovesse partire De Luca, Sogliano andrà a caccia anche di una seconda punta e non è escluso che possa ricorrere al mercato estero. Al momento non è facile arrivare ai vari Ganz, Catellani e Donnarumma. Resta complicata la possibilità di una permanenza in biancorosso di Monachello, vicino al ritorno nelle fila dell'Atalanta.