Colantuono: "Troppi infortuni nel momento clou. Non è un fallimento"

 di Gianluca Sasso  articolo letto 6299 volte
Stefano Colantuono
Stefano Colantuono

"Lasciando lavorare il presidente Giancaspro, presto Bari potrà raggiungere l'obiettivo sperato". Stefano Colantuono ha riservato parole dolci al presidente biancorosso durante l'ultima conferenza stampa stagionale, alla vigilia dell'inutile match contro la Spal. Il tecnico romano ha successivamente tracciato un bilancio della sua esperienza in Puglia, cominciata lo scorso novembre: "Sono molto rammaricato. Senza tutti gli imprevisti e infortuni, credo avremmo acciuffato i playoff. Non abbiamo potuto contare su tutte le nostre forze e potenzialità nel momento decisivo del campionato, soprattutto nel reparto offensivo".

"Per me non è un fallimento - continua l'allenatore - la mia è stata un'esperienza positiva". L'addio è stato confermato da Giancaspro dopo l'ultima sfida interna contro l'Ascoli ma la decisione era già maturata qualche settimana fa, come rivela lo stesso Colantuono: "Ho comunicato al presidente la mia volontà, al di là dell’esito finale del campionato. E quando le chances di promozione stavano svanendo pian piano, ho esternato la mia volontà di non restare in caso di permanenza in serie B".