Nadarevic: "Giocavamo ad occhi chiusi e ci sentivamo imbattibili"

 di Redazione TuttoBari  articolo letto 9072 volte
Enis Nadarevic
© foto di Federico Gaetano
Enis Nadarevic

"Non è una leggenda: quel gruppo era speciale. Giocavamo ad occhi chiusi e quando la gente è venuta in massa al San Nicola ci sentivamo imbattibili". Ricordi dolci di Enis Nadarevic, ora al Monopoli, doppio ex di Bari e Trapani, avversarie domani. "Purtroppo - spiega il bosniaco intervistato da La Gazzetta del Mezzogiorno - questa esperienza così intensa mi ha anche lasciato due rimpianti: saltare i playoff e non essere stato riscattato. Resto convinto che con tre innesti saremmo andati in Serie A, ma Paparesta cambiò tutto".