Urbano: "Fuori a testa alta ma c'è amarezza. Pensiamo al campionato"

 di Gianluca Sasso  articolo letto 3643 volte
Corrado Urbano
Corrado Urbano

"Avevamo la consapevolezza che si trattasse di un girone equilibrato e lo conferma il fatto che nessuno sia riuscito a fare due vittorie. Ai ragazzi non ho nulla da rimproverare, usciamo a testa alta". E' comunque soddisfatto Corrado Urbano al termine della gara contro il Napoli, che ha sancito l'eliminazione del Bari dal torneo di Viareggio. La formazione partenopea ha vinto per 2-1 soffiando così il primo posto ai galletti, capaci di collezionare quattro punti in tre partite. "Il nostro girone non ci vedeva assolutamente favoriti - ha proseguito l'allenatore ai microfoni di Tmw Radio - sono state tutte partite di livello, ma noi siamo stati alla pari con tutte e tre le squadre. C’è rammarico per un obiettivo che forse meritavamo di raggiungere"

Sui margini di crescita della squadra biancorossa, Urbano ha osservato: "Già in campionato secondo me se avessimo giocato con questa continuità avremmo fatto qualche punto in più. In campionato è nella posizione che merita, siamo la prima delle squadre di Serie B. Siamo in linea con i programmi, oggi è mancata un po’ di convinzione, il gol a freddo poteva smontare qualunque squadra. Poi abbiamo preso gol su rigore discutibile. È stata una gara giocata bene da entrambe le squadra. C’è rammarico per non aver passato il turno, ma ai ragazzi vanno fatti i complimenti, hanno fatto un bel torneo".

Adesso, l'obiettivo è chiudere al meglio il campionato: "La prossima settimana non si giocherà - conclude il mister - abbiamo le ultime partite e bisognerà mettere dentro qualche ’99 in più anche per un discorso futuro. Dobbiamo onorare il campionato, siamo in lotta per i playoff. Vogliamo dare sempre il massimo per migliorarsi".