Floro Flores e la promessa mantenuta

 di Marco Fornaro  articolo letto 6808 volte
Salvatore De Giglio
Salvatore De Giglio

L'ultima volta che abbiamo visto Antonio Floro Flores era il 3 maggio, aveva i capelli più lunghi e non era su un campo da calcio. Allora era davanti alla stampa con il cuore in mano dopo aver visto sfumare davanti ai suoi occhi, impotente, la possibilità di ritornare in Serie A. Non lascio la barca affondare e non voglio essere messo in discussione come uomo, diceva dopo le tante voci circolate su un infortunio preso non troppo seriamente (e serenamente) dalla piazza. Aggiungeva inoltre - parte principale del discorso - che, se si fosse ripresentata l'opportunità di fare un altro anno al Bari, sarebbe stato disposto a tornare pur di mantenere la promessa. 

Da quel giorno sono passati due mesi e Floro Flores si è dimostrato uomo di parola: è tornato e ha fatto di tutto per iniziare il ritiro sin da subito con i suoi compagni. In quella conferenza stampa non banale evidenziava alcuni aspetti fondamentali, che oggi ritornano utili nel giudicare la sua scelta di riabbracciare il biancorosso. Gli si chiedeva il perché di quei due mesi di black-out e senza peli sulla lingua lui rispondeva che senza personalità non vinci i campionati e quel gruppo spesso non l'ha avuta. Chapeau. Flores è uno che di personalità ne ha da vendere e non si spiegherebbe altrimenti la decisione di tornare in Puglia dopo la tempesta che si è abbattuta sulla stagione scorsa. 

L'attaccante di proprietà del Chievo quest'anno gira sulle trentaquattro candeline, ma ha già dimostrato di stare bene e di poter essere considerato un vero lusso per la categoria. Quando è arrivato a gennaio, ha spaccato a suo piacimento le partite con un intuito per il gol che lo ha portato a segnare per un mese consecutivo. Poi la luce si è spenta, tra qualche opaca prestazione di squadra (debacle di Trapani su tutte) e gli infortuni suoi e di Brienza che hanno di fatto privato il Bari di ogni forma autoritaria in campo. È il motivo per cui Sogliano ha deciso di riportare la sua personalità, il suo talento e soprattutto la sua voglia di mantenere fino in fondo una promessa fatta ai tifosi del Bari.