Morosini, Zeman: "Per morte Mancini nessun rinvio"

 di Redazione TuttoBari  articolo letto 766 volte
Fonte: Ansa
Zdenek Zeman
© foto di Nicolo' Zangirolami/Image Sport
Zdenek Zeman

"Noi dopo la morte di Franco Mancini abbiamo dovuto giocare la partita col Bari: dopo la scomparsa di Morosini giustamente non si è giocato". È l'accusa del tecnico del Pescara, Zdenek Zeman nelle sue prime dichiarazione dopo la morte di Piermario Morosini. Zeman ha parlato di trattamento diverso.

"A prescindere che per me era stato più duro venti giorni fa per la scomparsa di Franco Mancini (preparatore dei portieri ed ex n.1 del Foggia dei miracoli, colpito da infarto lo scorso 30 marzo alla vigilia di Pescara-Bari, ndr) - ha spiegato Zeman in un convegno a Ortona con i ragazzi sul tema della legalità - devo dire che si è trattato di due tragedie che addolorano tantissimo. Si possono accomunare, anche se c'era un pò di differenza di età, ma mi dispiace che sono state trattate diversamente. Sono tragedie che accadono nel calcio come nella vita. Sono vicino ai giocatori del Livorno per un dolore grandissimo. Li capisco perchè noi con Mancini abbiamo vissuto lo stesso dolore".