Ventura: "Non mi sono dimesso. Chiedo scusa a..."

 di Ivan Barnabà  articolo letto 8505 volte
Ventura: "Non mi sono dimesso. Chiedo scusa a..."

Triste e sconsolato. Giampiero Ventura si è presentato alla stampa per analizzare il match con la Svezia e spiegare i motivi che hanno portato alla mancata qualificazione della nazionale azzurra ai mondiali di Russia 2018: "Nel calcio, quando succedono queste cose, il responsabile è sempre l'allenatore. E' un risultato sportivo pesantissimo - ha spiegato alla Rai - Accetto l'esito del campo. Sono orgoglioso di aver fatto parte del gruppo azzurro e di aver lavorato con grandi campioni. Sono dispiaciuto. Allenare la nazionale è qualcosa di unico e straordinario".

Il mister poi smentisce i rumors associati a delle sue possibili dimissioni: "Non mi sono dimesso perchè non ho ancora parlato con il Presidente. Ci sono un'infinità di cosr da valutare. Parlerò con la Federazione e troveremo una soluzione".

Infine un pensiero rivolto al popolo italiano: "Mi sento di chiedere scusa agli italiani e a tutti i tifosi azzurri che ci ha sostenuto anche oggi fino all'ultimo minuto".