Bari, tabù seconda giornata. La vittoria al San Nicola manca dal 1990

22.09.2018 15:00 di Gianmaria De Candia  articolo letto 7365 volte
Bari, tabù seconda giornata. La vittoria al San Nicola manca dal 1990

Dopo oltre quattro mesi di attesa i tifosi biancorossi sono pronti a tornare allo stadio San Nicola per dare il benvenuto alla prima squadra dell'era De Laurentiis. L'ultimo impegno ufficiale tra le mura amiche, risale alla vittoria per 2-0 sul Carpi dello scorso 18 Maggio grazie alle reti di Galano e Brienza, l'unico reduce dalla fallimentare gestione Giancaspro. Chi se le sarebbe mai aspettata un'escalation del genere: passare dal sogno Serie A (tramite playoff) alla D in un amen. Il peggio è ormai passato, la piazza vuole solo tornare a parlare di calcio e a dimostrare il suo amore per questi colori. Domani pomeriggio contro la Sancataldese finalmente tutto tornerà alla normalità (categoria a parte).

Tuttavia nel recente passato l'esordio casalingo non è stato sempre caratterizzato da una prestazione indimenticabile. Poche le vittorie, solo quattro negli scorsi dodici debutti interni, come nella passata stagione quando il Bari di Grosso superò il Cesena con un sonoro 3-0. Un dato ancora più allarmante è quello relativo all'ultimo successo interno alla seconda giornata di campionatoBari-Torino del 16 Settembre 1990. Il match, valevole per la Serie A, vide i biancorossi rimontare lo svantaggio di Muller, grazie alle reti di Raducioiu e di Joao Paulo su rigore nel finale. Una partita storica. Si trattava, infatti, della prima ufficiale del Bari in campionato all'interno dello San Nicola, che era stato inaugurato pochi mesi prima per la Coppa del Mondo. In precedenza i biancorossi giocavano al Della Vittoria. 

Cosa accade a Napoli con i De Laurentiis nel 2004? Anche qui il debutto stagionale non portò i tre punti. Alla prima in casa, i partenopei furono bloccati dal Cittadella con un pirotecnico 3-3, dopo essere stati anche in vantaggio per 3-1.