Antonio Conte, l'uomo della discordia

Dai successi di Bari all'arrivo (con polemiche...) in nerazzurro
01.06.2019 12:00 di Giacomo Accettura   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Antonio Conte, l'uomo della discordia

Antonio Conte, indimenticato mister dell'ultima promozione in serie A, fa sempre discutere di sé. Tanto osannato a Bari, quanto vituperato a Lecce, città natìa, in questi giorni è tornato alla ribalta della cronaca, diventando la figura della discordia tra i nuovi tifosi interisti, che lo hanno accolto molto freddamente memori del suo importante passato bianconero.

Per non parlare dei vecchi aficionados, i tifosi della Juventus, che ora stanno promuovendo una petizione per togliere la sua stella dall'Allianz Stadium, ma che presumibilmente auspicavano il suo ritorno dopo il divorzio con Allegri. 

Un caos, che solo un vincente come lui può provocare. Riuscirà anche questa volta a far ricredere il suo nuovo ambiente, esattamente come é successo a Bari, dove il ricordo di quella incredibile cavalcata trionfante dell'ormai lontano 2008-09 é ancora foriera di rimpianti e nostalgie?

Anche lì Conte era stato accolto così così, smentì gli scettici con partite entusiasmanti e di grandissima generosità offensiva.

Chissà se un giorno mister Conte potrà mai ritornare a respirare il profumo dell'erba del San Nicola. Difficile, ma si sa: il calcio è fatto della stessa sostanza dei sogni.