De Lucia non convince, male Basha e Tello. Le pagelle dei biancorossi

10.12.2017 20:00 di Mario Caprioli  articolo letto 11652 volte
De Lucia non convince, male Basha e Tello. Le pagelle dei biancorossi

Seconda sconfitta interna per il Bari al cospetto di un Palermo formato serie A, nonostante le assenze. Ad un primo tempo di studio tra le due compagini, ha fatto seguito una ripresa in cui i rosanero sono andati tre volte a segno. Di Rispoli, Trajkovski e Coronado le marcature ospiti.

Di seguito le pagelle dei biancorossi:

DE LUCIA 4.5 Sin dal 1' mostra tanta insicurezza. Incerto sul primo e soprattutto sul terzo gol;

GYOMBER 6 Mezz'ora di ordinaria amministrazione, poi esce per infortunio;

CASSANI 4.5 Impreciso, lento e prevedibile. Gli attaccanti ospiti sono imprendibili;

MARRONE 5 Perde La Gumina in occasione del primo gol. Crolla nella ripresa insieme al resto della squadra;

CAPRADOSSI 5 Non commette gravi errori ma non mostra quella sicurezza che dovrebbe regalare alla retroguardia;

TELLO 4 In una posizione a lui poco congeniale, sbaglia tutto quello che c'è da sbagliare. Un'altra prova negativa del colombiano dopo l'incoraggiante inizio di campionato;

BASHA 4.5 I centrocampisti rosanero lo ingabbiano e l'albanese non riesce a prendere le misure;

BUSELLATO 4.5 Torna titolare dopo diverse giornate ma anche lui non risulta convincente. Prevedibile e poco preciso;

BRIENZA 5.5 L'unica occasione pericolosa arriva dai suoi piedi. La squadra non esalta le sue qualità:

IMPROTA 5 Corre tantissimo ma commette errori tecnici banali. In netto calo;

GALANO 5 Prova a scardinare la difesa avversaria ma non è in giornata;

CISSE' 5 Combatte con Struna e Bellusci ma è mal servito dai compagni;

FLORO FLORES 4.5 Dovrebbe entrare per regalare una mano alla squadra ma finisce per regalare il contropiede dal quale nasce il gol dello 0-2;

SABELLI SV

GROSSO 4.5 Il campo sabbioso non aiuta i suoi ragazzi ma non può rappresentare un alibi. Dalla gara con il Foggia, i galletti risultano meno brillanti sul piano del gioco e dal punto di vista fisico. Squadra prevedibile e compassata contro un Palermo privo di quattro titolari di livello. La sconfitta di oggi rappresenta un campanello d'allarme in vista delle ultime tre gare del girone d'andata in cui bisognerà limitare i danni