Top Diakitè, bene Marrone. Nenè, è mancato solo il gol. Le pagelle

28.12.2017 23:25 di Mario Caprioli  articolo letto 13226 volte
© foto di Federico Gaetano
Top Diakitè, bene Marrone. Nenè, è mancato solo il gol. Le pagelle

Quarto pareggio in campionato per il Bari che impatta per 0-0 sul campo del Carpi. I ragazzi di Grosso hanno disputato una gara attenta e a tratti brillante in fase di proposizione di manovra, non riuscendo però a concretizzare le tante palle gol create.

Di seguito le pagelle dei galletti:

MICAI 6 Spettatore non pagante al Cabassi;

SABELLI 6.5 Corre dal primo all'ultimo minuto: un motorino. I suoi cross meriterebbero miglior fortuna;

MARRONE 6.5 Presidia bene la sua zona di campo, limitando Nzola;

DIAKITE' 7 Gettato nella mischia, si rivela una piacevole sorpresa. Se Mbakogu non tocca palla, è tutto merito dell'ex Lazio. Provvidenziale anche nel gioco aereo;

D'ELIA 6 Prova a spingere e a mettere qualche cross invitante, mal sfruttato dai suoi compagni;

BASHA 6.5 Dà equilibrio alla squadra aiutando la difesa e provando ad imbastire la manovra. Resta il punto di riferimento principale a metà campo;

TELLO 6 In ripresa rispetto all'insufficiente gara con il Palermo. Corre tanto e si sacrifica;

IOCOLANO 6 I suoi strappi a metà campo potrebbero creare molti più problemi al Carpi se non sbagliasse l'ultimo passaggio;

IMPROTA 6.5 Fa su e giù prima sulla destra e poi a sinistra (con l'ingresso di Galano). Sfiora l'ottavo centro stagionale ma la palla non vuole proprio entrare. A volte risulta imprendibile per la retroguardia di casa;

NENE' 6.5 Solito lavoro prezioso per i compagni ma non è fortunato sotto porta. Colombi e il palo gli negano la gioia del gol;

FLORO FLORES 6 Schierato come esterno di sinistra, alterna giocate positive ad altre poco efficaci;

GALANO 6 Prova a ravvivare l'attacco con iniziative personali;

BUSELLATO 6 Venti minuti di sostanza. Potrebbe andare a segno se, anziché dribblare, avesse tirato in porta a pochi metri da Colombi;

KOZAK SV

GROSSO 6.5 Sorprende tutti con l'inserimento di Diakitè dal 1' e di Floro Flores al posto di Galano. La sua squadra crea tanto, gioca bene ma esce dal Cabassi con un solo punto in classifica. Chiude l'andata al terzo posto a quota 34 punti (solo tre in meno del Bari di Conte) andando oltre le più rosee aspettative.