Intervenuto stamani sulle frequenze di RadioBari, Ciccio Brienza - ambasciatore biancorosso - ha analizzato il momento e la classifica, con proiezione sull'imminente derby col Bisceglie: "Un derby inedito, una partita da non sottovalutare. Il Bari ha quasi tutto da perdere. La Reggina? Si è ricreato un grande entusiasmo, anch'io da calciatore sono stato lì. E' una piazza importante, che vuole ambire anche lei alla B. Sono primi meritatamente, ma il campionato è lungo".

"Per loro è una partita storica, cercheranno di far bella figura - prosegue Brienza sull'avversario di domenica - noi dobbiamo andare a fare la partita e portare a casa i tre punti. Dove migliorare? Il mister è bravissimo e lavora su tutti i dettagli. Non ha mai perso ed è già un passo avanti molto importante. Normale che lui chieda di più, dobbiamo fare un salto di qualità dal punto di vista di essere una squadra che va in avanti, che sa quel che vuole e decide il suo destino. Per arrivare alla squadra che vuole il mister ci vuole tempo".

La giornata di Brienza da dirigente... "Sono sempre a contatto con la squadra. Mi metto a disposizione di quello che può servire. Sono sempre con loro. Se mi piacerebbe tornare a giocare? Il desiderio c'è sempre purtroppo, dopo una vita che fai quello è normale, però passerà. Una partita dove sarei voluto entrare in campo? Mi capita quando inizia la partita, il pensiero c'è sempre a prescindere dalla partita. E' un passaggio che prima o poi succede, all'inizio è normale che sia più difficile".

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 8 Novembre 2019 alle 09:15
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print