La campagna abbonamenti biancorossa procede a gonfie vele: dopo esattamente una settimana dal lancio su tutti i canali si contano quasi 6000 sottoscrizioni, numeri forti di un rinnovato entusiasmo e di una cieca fiducia verso il progetto della famiglia De Laurentiis.

Se le cose in Puglia vanno per il verso giusto, altrettanto non si può dire per l'altra nobile blasonata del girone: il Catania. Al momento dopo 24 giorni dal lancio della campagna abbonamenti, si contano poco più di 3600 sottoscrizioni, come riportato da TuttoCalcioCatania.com. Un dato evidentemente caratterizzato dalla delusione della piazza per gli ultimi anni di insuccessi in Serie C. 

A Reggio Calabria invece si contano quasi 2800 tessere, come riportato dal club amaranto. I reggini hanno vissuto la stessa situazione che si sta vivendo a Bari, ovvero un nuovo presidente che ha riportato passione e entusiasmo. Spostandoci più a nord troviamo Catanzaro, con più di un migliaio di abbonati. Il dato è forse dovuto al prezzo degli abbonamenti: 135 euro per la curva e 210 per i distinti, numeri non proprio popolari.

Se ad Avellino per le note vicende societarie la campagna abbonamenti ancora non è partita, a Terni si registra il dato più sorprendente. Il club umbro ha infatti deciso di praticare prezzi a dir poco popolari, per rimediare in qualche modo alle 2 stagioni precedenti disastrose, per gli abbonamenti ottenendo così un riscontro di pubblico davvero importante. Grazie ai bassissimi costi - si va dai 5 euro delle curve, agli 8 euro dei distinti e ai 10 euro della tribuna centrale - la società ha fatto registrare 11.389 abbonamenti. Superare questo numero è sicuramente un motivo in più per i baresi per abbonarsi...

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 9 Agosto 2019 alle 16:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print