Chi sale e chi scende: Marfella super, male Pozzebon

Di Cesare è una roccia, Floriano non si accende.
25.03.2019 12:30 di Redazione TuttoBari   Vedi letture
Davide Marfella
Davide Marfella

Il punto conquistato a Palmi non modifica le distanze tra il Bari e la più diretta inseguitrice, la Turris, fermata dal Castrovillari sull'1-1. Ai biancorossi adesso bastano otto punti (a costo che i campani facciano sempre bottino pieno) per raggiungere l'aritmetica promozione in serie C. Nella gara del Lopresti poche note positive e tante insufficienze: era legittimo chiedere di più a Di Cesare e compagni che, alla fine, hanno resistito nonostante la doppia inferiorità numerica.

CHI SALE - Prodigioso nell'unico intervento effettuato è stato Marfella, bravo a evitare la sconfitta sulla bella girata di Ouattara da distanza ravvicinata. Il riflesso del giovane portiere salva il risultato e permette al Bari di uscire indenne dal Lopresti. Tra i difensori, spicca la prova di Valerio Di Cesare: attento e puntuale, l'esperto centrale limita il pericoloso Ouattara e sfiora anche il gol del blitz nell'unica occasione creata dal Bari.

Positiva anche la prova di Bolzoni: con l'assenza di Hamlili, l'ex Spezia assume completamente le redini del centrocampo ed erige un vero e proprio muro davanti alla difesa, specialmente nei minuti in cui il Bari si ritrova in dieci (e poi in nove) e soffre le avanzate dei neroverdi. Ottimo impatto sulla gara di Piovanello, entrato in corso d'opera. Solita prova vivace del baby biancorosso che gioca da jolly, regala brio alla manovra e si procura punizioni importanti.

CHI SCENDE - Molto spesso nell'arco della stagione, il Bari ha cambiato marcia quando Floriano si è acceso. Stavolta l'ex Foggia non riesce a fare la differenza, ingabbiato dalla difesa di casa, sempre attenta. Male Pozzebon: è vero, probabilmente non è mai assistito come vorrebbe ma a Palmi è sembrato un corpo estraneo alla gara: zero tiri, nessun contrasto vinto. Titolare in cinque delle ultime sei gare, è sempre risultato insufficiente. Possibile nuova chance con il Gela, vista la squalifica di Simeri? 

Da censurare anche Quagliata e Simeri: con le loro ingenuità (più grave quella dell'attaccante) rendono la gara in salita per i biancorossi. Espulsioni pesanti, contro il Gela saranno sicuramente indisponibili.