E' iniziata da poco più di tre settimane la preparazione del Bari ma già si intravedono segnali molto incoraggianti in vista della prossima stagione. Un mercato d'altissimo livello e le buone prestazioni in amichevoli rappresentano, infatti, già una base importante da cui ripartire. Il gruppo a disposizione di mister Cornacchini appare, infatti, già ben delineato e con alcuni capisaldi tra i reparti: una sorta di colonna portante composta da Frattali, Di Cesare, Scavone e Antenucci.

Tra questi l'unico superstite della D è capitan Di Cesare, che continuerà a guidare la difesa con la solita autorità. Al classe '83 si sono aggiunti gli acquisti più importanti, un autentico lusso per la categoria. Tra i pali Frattali ha subito scalzato Marfella nelle gerarchie, mostrando di essere un portiere di assoluto valore. Difficile, invece, risultare sorpresi da gente come Scavone (oltre 190 presenze in B) e Antenucci, di cui però ha impressionato la rapidità d'inserimento nelle dinamiche di gruppo e tattiche della nuova squadra. 

Tuttavia i magnifici quattro, inseriti di diritto tra i leader del Bari 2019/2020, non saranno i soli ad avere un ruolo. Tra vecchi e nuovi, troviamo dei calciatori importanti e con grandissime motivazioni alle spalle. In difesa i colpi Perrotta e Costa racchiudono perfettamente l'ottica progettuale della società. Due calciatori anagraficamente giovani, rispettivamente 25 e 24 anni, ma con alle spalle un curriculum importante. Già nelle prime uscite la loro qualità si è ben distinta con un chiaro obiettivo: tornare subito nelle categoria d'appartenenza, la C dovrà essere solo un breve ma dovuto passaggio (stessa linea d'onda del Bari). 

Differente ma altrettanto cruciale la situazione di Floriano e Hamlili, già tra i più amati dai supporter biancorossi e probabilmente all'apice della loro forma in carriera. Nelle precedenti avventure sono stati anche messi in discussione e non sono riusciti definitivamente a sfondare, accarezzando o solo sfiorando per pochi mesi la cadetteria (come l'ex Foggia). I due hanno già dimostrato quanto possono dare sia in termini di qualità che agonismo e una Lega Pro da protagonisti tra le fila dei galletti appare l'occasione giusta da sfruttare per entrare tra i grandi. 

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 4 Agosto 2019 alle 18:30
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print