A fine del match vinto con la Sicula Leonzio è intervenuto ai microfoni di RadioBari il capitano Valerio Di Cesare. Queste le sue parole: "Tutte le partite saranno così toste, ma abbiamo fatto una grande vittoria. Siamo felici essendo partiti bene. Però fatemi dire una cosa: trovo folli le due settimane precedenti questa partita. Ci sono state tantissime polemiche che non capisco. Prima di partite col campionato già si inizia con le polemiche ed è una follia. Ci dovete lasciare lavorare perchè sarà un anno lungo e difficile. Per me non va bene questo atteggiamento: con la Paganese abbiamo subito un tiro e mezzo e si dice che la difesa non va bene, con l'Avellino il mister era da mandare via. Perrotta per un rigore è stato messo in croce. Non si può andare avanti così".

Di Cesare rinfranca la dose: "Non parlo da capitano, perchè sono 4 stagioni che sono qui e conosco i tifosi. E' arrivato il momento di cambiare atteggiamento se si vuole fare qualcosa d'importante. Il campionato sarà difficile, ci sono squadre che possono giocare benissimo in Serie B. La Reggina e il Catania si nascondono, ma hanno preso Denis e il Catania ha Camplone che viene dalla Serie B e ha giocatori che giocano insieme da un anno. Ci sono il Catanzaro e il Teramo che sono forti. E' dura e non sarà facile, quindi magari i tifosi che polemizzano ci dessero anche una mano".

Infine sulla partita e Frattali: "Siamo stati bravi a soffrire, anche quando hanno messo la punta dalla panchina. Ci sono giocatori arrivati in ritardo e con problemi fisici, quindi è naturale essere un po' sulle gambe. Man a mano che passeranno le partite torneranno in forma e giocheremo anche meglio a calcio, anche se fuori casa sarà sempre dura giocando in questi campi. Con Frattali ho vinto 2 campionati, non sono io che devo dire che è bravo: la carriera parla per lui e siamo contenti che sia con noi"

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 25 Agosto 2019 alle 20:45
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print