I lunghi digiuni dell'attacco: Pozzebon, Iadaresta e Brienza...

05.02.2019 18:00 di Mario Caprioli  articolo letto 5959 volte
I lunghi digiuni dell'attacco: Pozzebon, Iadaresta e Brienza...

Nonostante siano 48 le reti del Bari in questo campionato, non ha convinto sin qui il rendimento delle prime punte in organico. Al Bari sembra mancare un vero bomber, nonché stoccatore d’area. L’unico a rispettare le attese è stato Simone Simeri, autore di otto reti. Tuttavia l’ex Juve Stabia non è stato sempre brillante sotto porta. Anche nell’ultima gara con la Turris ha fallito la ghiotta opportunità che avrebbe portato i biancorossi sullo 0-1. Che non sia una classica prima punta è evidente e forse renderebbe ancor di più se affiancato ad un attaccante puro.

Ha inciso meno di quanto ci si aspettasse Demiro Pozzebon, utilizzato col contagocce da Cornacchini negli ultimi due mesi. L’ultima marcatura risale al 4 novembre scorso quando aprì le marcature in quel di Acireale. Sono tre le apparizioni dal primo minuto per Pasquale Iadaresta, arrivato nel calciomercato invernale dal Latina, squadra della quale è diventato beniamino assoluto con quasi trenta reti in un anno e mezzo. L’ex puntero del Siena non sembra essersi calato negli schemi del tecnico marchigiano e non va in rete dal 25 novembre quando indossava la casacca nerazzurra.

Desta qualche preoccupazione anche la scarsa vena realizzativa di Franco Brienza, sfortunato sotto porta nel doppio confronto con la Turris, e autore di un solo gol su penalty nella trasferta di Rotonda.