Ex tecnico di Bari e Sicula Leonzio, ovvero le due squadre che si affronteranno nella prima giornata di C. Vincenzo Torrente è intervistato oggi da La Gazzetta dello Sport: "La Sicula? Due anni fa hanno rivisto la luce del professionismo dopo anni bui. Ci sarà un ambiente caldo, con noi Catania e Trapani non andarono oltre lo 0-0. C’è una società giovane ma molto attenta ai dettagli".

Sulla sconfitta di Avellino... "Sicuramente darà la scossa. Sono passaggi a vuoto che aiutano a crescere. E poi il Bari ha una proprietà forte che sa gestire i momenti e una rosa super. Scontato citare Antenucci, che deve solo calarsi nella realtà della C, ma punto su Scavone, che ho avuto a Bari e avrei voluto altrove. Era bravo da giovane, ora è maturo e anche fortunato, visto che è reduce da tre promozioni".

Su Cornacchini... "Consigli? Nessuno, conosce il mestiere e ha capito che Bari è una piazza stimolante ma esigente: vuole un calcio frizzante oltre ai risultati. Io ci ho provato malgrado il momento difficile, come ho fatto a Lentini. Forse senza gli infortuni di Bollino e Gomez, avremmo potuto dire la nostra anche ai playoff. Ora mi godo un po’ di mare in attesa di un’altra occasione".

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 24 Agosto 2019 alle 12:00
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print