Marcolini a TuttoBari: "Che corazzata. DeLa? Il meglio. Il mio futuro..."

09.10.2018 19:00 di Gianmaria De Candia  articolo letto 8231 volte
Marcolini a TuttoBari: "Che corazzata. DeLa? Il meglio. Il mio futuro..."

L'impatto con la Serie D è stato ampiamente positivo per il primo Bari della gestione De Laurentiis. La vetta solitaria della classifica a punteggio pieno dopo le prime quattro giornate non è un caso come confermato da Michele Marcolini. L'ex centrocampista del Bari tra il 1997 e il 2001, intercettato in esclusiva dai nostri microfoni, ha promosso a pieno voti il lavoro di squadra e società: "L'inizio del Bari è andata buono, come ci si aspettava. E' una corazzata, a livello di organico non c'entra niente con la categoria. Bisogna sempre andare con i piedi di piombo perchè i campionati si vincono sul campo ma quella del Bari non potrà che essere una cavalcata trionfale. Credo che sia motivo d'orgoglio che una persona di grande spessore come De Laurentiis abbia scelto di investire sulla società in un momento dove è sempre più difficile trovare proprietà solide e forti. Al Bari è capitato il meglio".

Marcolini ha anche evidenziato le qualità nettamente superiori di alcuni elementi per l'attuale categoria: "I singoli del Bari si conoscono e si metteranno in grande mostra. Ha giocatori abituati ad essere protagonisti in altre categorie come Brienza, Di Cesare, Floriano, Hamilili. Si è mossa benissimo sul mercato, la squadra è forte. Cornacchini lo conosco per quanto fatto in Lega Pro. E' sicuramente un allenatore preparato e lo sta dimostrando".

Infine il tecnico ha concluso l'intervento con un commento sul suo futuro, reduce da un'estate sfortunata (nuovo mister dell'Avellino prima del fallimento, stessa sorte di Zironelli): "Tutti i contrattualizzati con l'Avellino hanno ottenuto lo svincolo d'ufficio dopo l'ultima sentenza negativa. Sono in attesa, per adesso non ho sentito nessuno. Andiamo avanti, guardo tante partite. Continuerò ad aggiornarmi fino a che non arriverà qualcosa che giudicherò positivo".