Il calciomercato è partito ufficialmente. Le analisi in casa biancorossa non mancano.

Le statistiche dei precedenti due anni parlano chiaro, subire meno di tutti è un passo fondamentale verso la vittoria finale. Le vincenti dei precedenti due campionati di Lega Pro, ne sono la dimostrazione lampante. Nel girone A la scorsa stagione l’Entella ha vinto il campionato subendo solo 26 reti.

Nel girone B sulla stessa scia d’onda il Pordenone32 i gol subiti, buon bottino che, però, l’ha reso “solamente” la seconda difesa del girone. Meglio aveva fatto l’anno precedente il Padova con 27 reti subite, laureandosi difesa meno battuta.

Nel girone C, devastante il rendimento difensivo della Juve Stabia la scorsa stagione. 18 le reti subite dai campani. Per distacco, il bunker per eccellenza degli ultimi anni. Modello da emulare per i biancorossi, che disputeranno lo stesso girone appena vinto dalle vespe. La stagione prima, anche il Lecce aveva fatto della difesa una delle forze per raggiungere il suo obiettivo. 30 reti subite e seconda miglior difesa.

Una piccola eccezione in queste due stagioni è stato il Livorno: nella stagione 2017-2018, in cui ha ottenuto la promozione in Serie B, ha subito 38 gol. Numeri tutto sommato positivi, ma decisamente lontani da quelli delle precedenti compagini. Difatti, la difesa toscana è stata solo la sesta meno battuta del girone. L’eccezione che conferma la regola: in Lega Pro, per vincere, il miglior attacco è la difesa.

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 7 Luglio 2019 alle 18:00
Autore: Francesco Patruno
Vedi letture
Print