Monopoli si conferma un avversario particolarmente ostico per il Bari. La trasferta del 'Simone Veneziani' ha confermato che la classifica in questo inizio di stagione è ancora poco veritiera. La formazione di Scienza, già distante 6 punti dai galletti, è riuscita a conquistare un pareggio tutto sommato meritato, capace soprattutto nel primo tempo, di provocare non pochi momenti d'agitazione davanti alla porta di Frattali. L'impatto alla partita dei galletti ha, infatti, deluso, profondamente diverso da quanto di buono fatto vedere contro Francavilla e Viterbese.

Le prestazioni dei singoli sono state al di sotto delle aspettative con solo Maita e il terzetto arretrato (Sabbione incluso, nonostante l'espulsione) meritevoli di una sufficienza piena. Tutti gli altri sono apparsi in difficoltà a partire dal reparto avanzato, incapace di creare vere grandi occasioni  o comunque dinamiche di gioco fluide e propositive. Paradossalmente la pausa non ha così giovato ai galletti. Non scendere in campo per 10 giorni ha fatto perdere un po' della lucidità mentale e atletica, conquistata nell'avvio di stagione.

Un match che non ha lasciato sicuramente soddisfatto mister Auteri, il responsabile della ciurma biancorossa. Molti pensavano al Bari già come una sua creatura ma in realtà serve ancora tempo per raggiungere una piena consapevolezza delle richieste tecnico-tattiche, legate inevitabilmente a quello psicofisiche, non ancora al top. Per completare il processo di Auterizzazione servirà ancora qualche mese, in cui ogni partita potrà rivelare il reale status della squadra. Fortunatamente però c'è subito tempo per riscattarsi. Lunedì il Bari tornerà in campo contro il Catania, il posticipo della settima giornata. Una sfida che vedrà il ritorno dei tifosi allo stadio (una piccolissima parte) ma soprattutto un test contro una formazione dal livello tecnico medio-alto, probabilmente più forte in questo avvio di stagione. 

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 23 ottobre 2020 alle 17:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print