"Promossi in C. Bravi ragazzi! Mi ha deluso..."

Scrivi anche tu le tue impressioni sul Bari all' indirizzo e-mail laletteradeltifoso@tuttobari.com.
22.04.2019 15:00 di Redazione TuttoBari   Vedi letture
"Promossi in C. Bravi ragazzi! Mi ha deluso..."

Grazie ragazzi. Ce l'abbiamo fatta.

Ci avete regalato l'obiettivo che doveva essere raggiunto in tutti i modi. Non poteva essere semplice la cavalcata che dovevate compiere anche perché solo il blasone poteva incutere timore; non eravamo una squadra scesa dall'europa league che poteva incontrare gli avversari con il solo pensiero di disputare un campionato di solo allenamento. C'erano e ci sono in questa categoria squadre attrezzate per il grande salto senza considerare gli exploit di club sconosciuti di altri gironi che stanno compiendo dei risultati eclatanti. Per fortuna c'è stato un ottimo girone d'andata in cui si era messa in cascina la biada sufficiente come riserva da adoperare in momenti critici. In effetti vi è stato un leggero calo, ma la tenacia e la bravura di atleti accompagnata dalla professionalità e competenza del mister Cornacchini hanno fatto in modo di limitare i danni anche in occasione di partite non al top.

Tutti meriterebbero la conferma ma penso che sarà costruita una bella squadra per il prossimo campionato prelevando diversi giocatori dalle serie superiori, come  regolamentato dalla federazione, assemblandoli con diversi elementi esperti che già abbiamo e conosciamo. Piovanello, nonostante faccia parte degli incerti, secondo me andrebbe riscattato e tenuto bloccato al cancello con le manette per evitare che altri ne possano acquisire il cartellino. È un giovane interessante, veloce, generoso: non facciamocelo sfuggire!.

Per quanto riguarda il capitolo allenatore bisogna oggettivamente dire che Giovanni Cornacchini ha svolto un buon lavoro considerando di aver assemblato un squadra appena all'inizio del campionato. Lo confermerei. Unica pecca non aver superato il primo turno di Coppa Italia. L'importante era raggiungere invece questo risultato. C'è riuscito con diversi record come ad esempio aver distanziando con undici punti di differenza la Turris che senza la presenza ingombrante dei biancorossi avrebbe vinto il campionato. Si rifaranno con i play off. 

Mi ha deluso l'emittente DAZN che ha trasmesso fin qui le partite del Bari. Nell'ultimo collegamento il telecronista ha riferito che la partita appena disputata a Troina era l'ultima e che il 28 aprile prossimo non ci sarebbe stato alcun collegamento: proprio in quella data ci poteva il miglior colpo d'occhio dello stadio strapieno (spero) con coreografie e interviste a caldo con i protagonisti che non ci sono mai stati proposti e quant'altro. Ma il contratto non comprendeva la visionw di tutte le partite?

Il campionato volge ormai al termine ma ci sono da disputate i play off per le squadre classificate al primo posto. L'attività agonistica quindi dovrebbe giungere al termine oltre la metà del mese di maggio prossimo.

In occasione della imminente festa sarebbe interessante proporre delle immagini riguardanti giocatori che hanno militato più  o meno di recente nel Bari come Bonucci, Ranocchia, Romizi, Donati ed altri del passato come Loseto, Protti, Bivi, Perrone, Caricola, Mujesan, Gillet, l'opinionista Di Gennaro, Tovalieri e tanti altri che ho presente ma che mi sfuggono i nomi. Potrebbero presenziare anche allenatori che hanno contribuito a fare la storia come Salvemini, Fascetti  (da applaudire), Conte e Ventura, i direttori sportivi e gli ultimi presidenti come Antonio Matarrese in rappresentanza dell'intera famiglia (che nonostante tutto si era dissanguata e che al pari di Fascetti è da applaudire) e, nonostante tutto, Paparesta che aveva cercato invano di convincere Cassano a venire a Bari negli ultimi mesi di quel campionato per irrobustire la compagine con la sua fantasia e disputare al meglio i play off. 

Un video potrebbe anche farci ricordare le imprese di quei giocatori che oggi non ci sono più come Catalano, Erba (commovente la richiesta di lasciare questo mondo con la maglia n. 9 del Bari sulla bara), Mancini, Magnanini , il n. 11 Cicogna  (entrava in campo sempre con i capelli impomatati; in alcune partite ha segnato direttamente da calcio d'angolo) ed il barese De Robertis.

Mi scuso se non posso ricordarli tutti. L'elenco sarebbe lungo.

In alternativa la festa potrebbe anche essere ripetuta a maggio al termine degli impegni già programmati, per organizzare una amichevole tra i giocatori ora trionfanti e vecchie glorie. Calcio d'inizio ad opera del mitico giovanotto Mario Mazzoni. 

Mi scuso se mi sono dilungato troppo, ma avrei aggiunto anche altre considerazioni. Ma ora stop.

Forza Bari, sempre, 

Antonio Perfetto

Scrivi anche tu le tue impressioni sul Bari all' indirizzo e-mail laletteradeltifoso@tuttobari.com.