Aspettando le nuove maglie: le casacche degli ultimi anni

12.03.2019 14:30 di Redazione TuttoBari   Vedi letture
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
Aspettando le nuove maglie: le casacche degli ultimi anni

Meno di quarantotto ore e saranno svelate le nuove maglie con cui il Bari affronterà le ultime otto gare del campionato di serie D. Naturalmente i tifosi sono in fibrillazione, in attesa di scoprire le novità e le particolarità della nuova casacca. 

I PRECEDENTI - Nella prima stagione post-Matarrese, la Fc Bari1908 rispolverò un kit molto simile alla tenuta del centenario: maglietta interamente rossa, pantaloncini bianchi e calzettoni neri e una terza maglia inedita, nera con risvolti biancorossi. La stagione seguente fu particolare la seconda maglia, con una striscia diagonale rossa su fondo bianco che richiamava le storiche casacche di River Plate e nazionale peruviana.

Con l'avvento di Cosmo Giancaspro alla presidenza, tornò il galletto sulle maglie e comparvero alcuni dei paesaggi caratteristici della città sul fronte, in basso rispetto allo sponsor tecnico. L'anno successivo particolare è stata la terza maglia: nera con risvolti dorati che riecheggiavano il kit utilizzato dai giocatori del Bari nella stagione 1994/95.

ANNI NOVANTA - L'anno successivo ai rombi "indossati" da Tovalieri, Amoruso e Bigica, fu la volta di una terza divisa blu scuro, indossata dalla squadra di Fascetti nelle trasferte di Vicenza e Milano. Nel 1997/98 arrivò prima una maglia rossa con una striscia orizzontale bianca che comprendeva anche le maniche lunghe nella versione invernale. Poi giunse il momento di una maglietta che prevedeva diverse striscie rosse sul petto, su fondo bianco, quella indossata nella partita-salvezza vinta dai biancorossi contro l'Inter grazie ai centri di Ventola e Masinga.