Con il pareggio ottenuto al Granillo, per il Bari la distanza dal primo posto resta del tutto invariata. La Reggina rimane a sei punti di distacco, mentre la Ternana, che ha impattato col Monopoli, è ancora appaiata ai galletti in seconda piazza. Nell’attuale momento storico, però, ci sarebbe un’altra classifica in cui i biancorossi sarebbero addirittura in vetta.

Non si tratta affatto di un universo parallelo, bensì di una speciale graduatoria in cui i punti delle squadre del girone C sono conteggiati escludendo i minuti di recupero. In questo caso, infatti, gli uomini di mister Vivarini guarderebbero tutti dall’alto, inclusa la vera ed attuale capolista. I baresi, a quota 48 punti (ovvero un punto guadagnato), sarebbero in vantaggio di una lunghezza sui calabresi, che invece perderebbero ben 6 punti rispetto a quelli reali. Mentre la Ternana, che effettuerebbe due passi indietro, sarebbe terza con uno score di 45.

Un esempio emblematico che testimonia, ancora una volta, quanto la Reggina si stia rivelando forte proprio nei minuti finali di gioco, cioè quelli più concitati e decisivi per il risultato.

Sezione: News / Data: Lun 27 Gennaio 2020 alle 21:30
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print