L'arbitraggio: carica su Guarna c'è. E quel rigore...

17.09.2019 14:00 di Claudio Mele   Vedi letture
L'arbitraggio: carica su Guarna c'è. E quel rigore...

Quello di ieri è stato sicuramente il peggior arbitraggio stagionale. Forse neanche in Serie D i tifosi del Bari avevano assistito ad una tale prestazione del direttore arbitrale, il signor Zufferli. Si è avuta fin da subito l'impressione di un arbitro che volesse gestire la gara all'inglese, lasciando correre spesso ed evitando di ammonire il meno possibile. Il risultato però è stata una partita piena di falli, con giocatori che si "menavano" rimanendo impuniti e rischiando di farsi male. 2 gli errori marchiani della partita, sede - a onor del vero - di proteste della Reggina.

Il primo è sul gol di Sabbione, in quanto sull'azione da cui è scaturito il calcio d'angolo che ha portato alla rete del difensore, Perrotta compie un'evidente carica su Guarna. Carica che andava sanzionata con la punizione per l'estremo difensore calabrese. Il secondo invece è un calcio di rigore non fischiato a favore della Reggina. L'azione si sviluppa al 83', quando, su una punizione per gli ospiti, Di Cesare butta giù letteralmente Doumbia, ponendo entrambe le mani sulle sue spalle. L'arbitro, che è anche posizionato bene, lascia giocare, ma se ci fosse stato il VAR sarebbe stato sicuramente corretto.