Social - Folorunsho come Desailly, Floriano scortato. FOTO

12.10.2019 20:00 di Gabriele Bisceglie   Vedi letture
Social - Folorunsho come Desailly, Floriano scortato. FOTO

È già vigilia di big match in casa Bari. Domani, contro la capolista Ternana, gli uomini di Vivarini sono chiamati a dare continuità ai propri risultati fin qui ottenuti, cercando magari di allungare a tre il numero di successi consecutivi. Un modo anche per sfruttare al massimo le due partite di seguito giocate in casa e, come si evince dalle rispettive pagine social dei biancorossi, per cercare di ridurre già ora il distacco dalla prima della classe.

Voglia di continuare su questa strada anche per Valerio Di Cesare. In questa settimana, il capitano ha condiviso il suo caloroso abbraccio con Antenucci, andato in scena durante l’esultanza per la prima rete su azione dell’ex SPAL. Oltre al numero 6 biancorosso, anche un altro difensore goleador come Sabbione ha voluto postare una foto scattata contro la Cavese, quasi per immortalare il pomeriggio speciale condito dal suo gol d’antologia. Per Sabbione nessuna foto della sua esultanza, bensì il ringraziamento e gli applausi ricevuti sotto la curva Nord insieme ai propri compagni.

Occhi rivolti solo alla prossima sfida con la Ternana, dunque, per i galletti. Il tema dell’allenamento settimanale è il medesimo per quasi tutti i post condivisi in questi giorni. Kupisz, a corredo di uno scatto in cui è protagonista con la palla al piede, ha scritto: “Resta umile, resta vero”. Schiavone, invece, sta recuperando centralità nel progetto tecnico dopo aver smaltito finalmente i suoi vari acciacchi. Per lui, il messaggio lanciato è stato: “Be happy”, che significa: “Essere felice”. Discorso simile anche per Folorunsho. L’ex Lazio non è ancora tornato in campo, ma in questa settimana ha ripreso a lavorare completamente con il resto del gruppo. Il suo infortunio al ginocchio è ormai completamente dimenticato e la sua voglia di tornare al San Nicola è tanta. La sua determinazione è così tangibile che proprio Schiavone ha commentato alla sua foto dell’allenamento: “Oggi mi sembravi Desailly”. In un’istantanea anche Floriano, con alle sue spalle Perrotta e Ferrari, ha scherzato su loro due definendoli: “Le mie guardie del corpo”.

Infine proprio Ferrari, messo un po’ in ombra da Simeri con l’arrivo di mister Vivarini, ha condiviso un post in cui è intento a calciare la sfera con la sua solita grinta. La voglia di tornare protagonista è certamente tanta anche per l’argentino.