Le avversarie del Bari - Rende e Vibonese puntano alla salvezza

I derby calabresi faranno la differenza
28.07.2019 21:00 di Walter Franco   Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Le avversarie del Bari - Rende e Vibonese puntano alla salvezza

Proseguendo il nostro percorso di presentazione delle squadre che affronteranno il prossimo campionato di Serie C, scendiamo questa volta in Calabria, ovvero nella regione che, in coabitazione con Campania e Puglia, detiene il maggior numero di squadre che la rappresentano: ben 4.

Il Rende, comune di 35000 abitanti in provincia di Cosenza, è la rappresentativa più settentrionale della regione Calabria. Anche questa società, condivide con il Bari i colori sociali, ovvero quelli biancorossi. La società calabrese ha, anche grazie ad un pizzico di fortuna, scalato parecchio le categorie nelle quali è suddiviso il calcio italiano negli ultimi anni. Nel campionato 2012/13, i biancorossi calabresi ottengono un secondo posto in Eccellenza, perdendo poi la semifinale play-off, ma venendo comunque ripescati in Serie D per completamento organici. Una situazione che si ripeterà in modo molto simile nella stagione 2016/17, nella quale il Rende ottiene un secondo posto che gli garantisce la partecipazione ai play-off, i quali saranno questa volta vinti dalla società calabrese. Un epilogo, questo, che permetterà alla squadra di essere ripescata in Serie C, a completamento organici. Serie C nella quale la società biancorossa ha ben figurato negli ultimi 2 anni, ottenendo un ottavo ed un decimo posto nelle 2 scorse stagioni.

I calabresi si presentano dunque all'apertura della nuova stagione con la voglia di continuare a ben figurare ed a mantenere la categoria. Un obiettivo, questo, che data la difficoltà del prossimo campionato, non potrà che essere costruito principalmente nelle partite casalinghe, che tuttavia il Rende giocherà al "Luigi Razza" di Vibo Valentia, data l'attuale indisponibilità del "Marco Lorenzon" di Rende, che conta una capienza di 5000 posti.

La Vibonese, società del comune capoluogo di provincia (35000 abitanti) situato sulla costa tirrenica calabrese, ha militato per la maggior parte della sua storia calcistica nelle serie dilettantistiche. La prima storica promozione in Serie C (allora chiamata ancora Lega Pro) raggiunta dalla società rossoblù, risale alla stagione 2015/16. Retrocessa l'anno successivo, la Vibonese riconquista la Serie C nel campionato 2017/18, vincendo il girone I di Serie D. Nella stagione scorsa, i calabresi riescono a raggiungere la salvezza. E sarà proprio da questo obiettivo che ripartirà la stagione 2019/20 della Vibonese. Un obiettivo decisamente non facile, dato l'elevato livello di competitività del girone C, il quale proporrà per le squadre calabresi anche un elevato numero di derby, partite nelle quali tutte le regole classiche saltano, ed è principalmente la componente caratteriale a fare la differenza.

Non vi sono dubbi sul fatto che stadio "Luigi Razza" di Vibo Valentia, nonostante i suoi "soli" 6000 posti di capienza massima, cercherà di spingere con tutto il suo calore e le sue forze la squadra rossoblù verso un'altra storica salvezza.