Gli ex di Pescara-Bari: non solo Pillon...

 di Gianmaria De Candia  articolo letto 5063 volte
Gli ex di Pescara-Bari: non solo Pillon...

Pescara-Bari rappresenta un importante crocevia nella lotta playoff e salvezza. Una sfida particolarmente sentita per i tanti ex della gara. Oltre al tecnico Pillon, recentemente arrivato sulla panchina degli abruzzesi, ci sono ben quattro giocatori, tutti difensori, che hanno militato con entrambe le compagini: Diakite, Gyomber, Crescenzi e Fiamozzi.

Breve ma indelebile l'esperienza del centrale senegalese con la maglia biancazzurra. Dopo aver militato in Primavera per due stagioni, Diakite ha compiuto il suo esordio tra i professionisti (aveva 19 anni) proprio in un Catania-Pescara, terminato 3-0, di Serie B del 13 Maggio 2006. 

Più fresca l'avventura di Gyomber. Il nazionale slovacco è passato dall'Abruzzo nei primi sei mesi della passata stagione (terminata poi con la retrocessione in cadetteria), collezionando 12 presenze tra Serie A e Coppa Italia. Nonostante l'alta considerazione e stima da parte di mister Oddo, non è però riuscito a trovare continuità a causa di alcuni infortuni (il più grave, la frattura del perone). 

Fortune opposte per i due laterali in forza al Pescara. Positiva l'annata di Crescenzi in biancorosso nella stagione 2011-2012: 32 presenze sotto la gestione Torrente. Fiamozzi, invece, è stato tesserato dai delfini proprio lo scorso gennaio, dopo l'inizio di campionato con la maglia del Bari. Per lo più titolare fino ad inizio dicembre, è stato poi sopravanzato nelle gerarchie dall'esplosione di Anderson e dal ritorno di Sabelli, richiedendo così la cessione