Grosso: "Ingenui in occasione dei gol. Adesso testa al Novara"

 di Michele Lestingi  articolo letto 5423 volte
Grosso: "Ingenui in occasione dei gol. Adesso testa al Novara"

Al termine della gara, il tecnico biancorosso Grosso ha parlato ai microfoni di Sky Sport "Oggi sono contentissimo della prestazione che abbiamo fatto perché siamo venuti qui con personalità, su un campo difficile, contro una squadra in salute che ha padroneggiato la settimana scorsa sul campo del Palermo. Nel primo tempo siamo stati padroni del campo, siamo andati in vantaggio, poi abbiamo raddoppiato facendo una grandissima prima frazione. Peccato aver preso subito il gol a causa di una nostra ingenuità e di aver riaperto una partita. Nel secondo tempo abbiamo subito qualche occasione per il pareggio loro, però abbiamo creato qualche presupposto per fare il terzo e poi, quando tutto era diventato troppo facile, siamo stati puniti per un'altra ingenuità. Portiamo a casa un punto quando credo che ne avremmo meritati tre. Ci portiamo dentro questa amarezza per trasformarla martedì in coraggio e per ritrovare tre punti in casa contro il Novara".

Sull'episodio del gol del pari, arrivato al 97', si esprime in questi termini: "L'arbitro aveva fischiato punizione. Poi ha dato un giallo, poi ha fischiato e loro hanno battuto al limite e noi ci siamo fatti trovare impreparati. Sono stati bravi loro a sorprenderci e a trovare il pari, quando forse neanche più ci credevano. Peccato aver perso due punti che oggi sarebbero stati davvero pesanti, però indietro non si può tornare. Si può andare solo avanti e quindi c'è un'altra partita che ci aspetta. Proveremo a vincere in casa".

Sull'accoglienza ricevuta nella sua città natale: "E' un grande peccato. Purtroppo il nome della città è venuto fuori per prendersi la responsabilità di pochi ragazzi superficiali. Non mi va di approfondire perché andiamo a dare voce a chi non la merita".

E poi un'analisi sull'arbitraggio"Ero andato a salutarlo  e c'era un po' di carica della partita. Non mi piace parlare degli arbitri e penso che avremmo potuto portare a casa questi tre punti. Dobbiamo prendere spunto dagli errori commessi. Sicuramente la sua gestione nel finale poteva essere diversa, ma non mi va di parlarne. Non l'ho mai fatto e non è il caso di farlo oggi. La posizione di Pettinari? Non mi soffermo sugli episodi, la gestione nel finale poteva essere diversa. Non parlo dell'episodio in sè. Mi ha lasciato l'amaro in bocca, dobbiamo trasformare questo rammarico in energia per la gara contro il Novara".

Promozione diretta: sogno o realtà?: "Noi siamo stati bravi ad arrivare ad avere un buon bottino di punti. Siamo tante squadre. Il nostro obiettivo è settimanale, guardiamo avanti per provare a prendere dei punti che oggi sarebbero stati davvero pesanti. Teniamo sempre un occhio vigile a chi ci sta dietro. Dobbiamo continuare a guardare di giornata in giornata. Proveremo a fare lo sprint finale".