Parigini si racconta: "Io, Camplone e la Nazionale..."

 di Gianluca Sasso  articolo letto 6586 volte
Vittorio Parigini
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Vittorio Parigini

"Ho parlato con Camplone. Mi voleva a Cesena". Vittorio Parigini non ha nascosto le avances delle altre società prima dell'accelerata decisiva per il Bari.

Tra queste, anche i bianconeri, guidati dall'ex tecnico biancorosso. "Quando ho accettato la proposta del Bari - ha spiegato il neo acquisto in conferenza stampa - mi ha detto che questa è la piazza è giusta in cui posso esaltarmi. Ad ogni modo, lo ringrazio per le belle dichiarazioni fatte sul mio conto in alcune interviste recenti". Andrea Camplone ha avuto il calciatore ai tempi di Perugia che Parigini ha ricordato, soprattutto per un compagno di squadra, Rodrigo Taddei: "Sentivo spesso la sua vicinanza e mi ha dato ottimi consigli".

Infine, uno sguardo alla serie B e alla Nazionale Under 21: "Il torneo cadetto è equilibrato - ha analizzato Parigini - ora spetta a noi cercare di guadagnare punti per restare nelle zone nobili della classifica. L'Italia? Giocare con continuità è un trampolino di lanzio per la Nazionale. Ringrazio il ct Di Biagio: in passato, nonostante lo scarso minutaggio e dei problemi fisici, ha sempre creduto in me, convocandomi con continuità"