Tello e Sabelli da incubo. Ma non si salva nessuno

28.03.2018 23:00 di Mario Caprioli   Vedi letture
Andres Tello
Andres Tello

Si interrompe ad Ascoli la striscia di risultati utili del Bari. Al Del Duca i padroni di casa trovano il vantaggio al 3’ con il centrocampista Buzzegoli. Galletti timidi e poco fluidi in fase di proposizione della manovra.

Di seguito le pagelle:

MICAI 5.5 Non impeccabile sulla conclusione vincente di Buzzegoli;

ANDERSON 5.5 Fa su e giù lungo l’out destro ma non con la solita qualità che lo contraddistingue;

MARRONE 5 Perde Lores in occasione del contropiede che potrebbe costare ai suoi il 2-0. Incerto in diverse circostanze;

EMPEREUR 5 Almeno un passo indietro rispetto a sabato scorso. Pasticcione e poco attento sugli attaccanti di casa;

SABELLI 4.5 Rischia la frittata quando va con i tacchetti sulla caviglia di Lores. Ros lo grazia. Sbaglia tanti palloni semplici;

PETRICCIONE 5 Rimpiazza Basha ma non lo fa nel migliore dei modi. In cabina di regia risulta prevedibile;

TELLO 4.5 Ogni scelta che fa si rivela sbagliata. Corre tanto ma male. Ancora una volta bocciato;

HENDERSON 5.5 E’ quello che ci prova di più ma la squadra non esalta le sue qualità;

IMPROTA 5 Nel primo tempo ci prova. Nella ripresa è invisibile come i suoi compagni di reparto;

NENE’ 5 Non ripete la brillante prestazione di sabato. Evanescente e servito male;

CISSE’ 5.5 Quando si accende dà l’impressione di poter pungere. Ma da solo non può far nulla contro l’intera difesa di casa;

GALANO 5.5  Dovrebbe cambiare la partita, si procura qualche punizione ma non basta;

IOCOLANO 6 Prova a creare scompiglio nella difesa di casa;

KOZAK SV

GROSSO 5 Quello con l’Ascoli era un esame di maturità da non fallire per guardare ancora più in alto. La sua squadra crolla in modo inspiegabile al del Duca al cospetto di una formazione inferiore ma con la bava alla bocca. Al contrario dei biancorossi che risultano prevedibili, lenti e privi di idee