Brienza: ''Io interessato. Nessun intervento prima di...''

12.07.2018 16:00 di Raffaele Digirolamo  articolo letto 10704 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Brienza: ''Io interessato. Nessun intervento prima di...''

''Il mio interesse c'è ed è serio, ma il vero nemico è il tempo''. Ha parlato ai microfoni di Radio Selene l'imprenditore barese, ma da molti anni residente in Cina, Nicola Brienza, nome fortemente accostato al Bari nelle ultime 24 ore. ''Un mio eventuale intervento, in questo momento, sarebbe esclusivamente di cuore e di pazzia, perchè a livello imprenditoriale non ci sarebbe alcun motivo per farlo. Ma non avendo visto le carte di bilancio per me è difficile capire come muovermi.''

Dopo aver confermato i contatti con la società ed aver dichiarato di essere già in possesso di alcune carte, spiega che prima di intervenire vorrebbe avere un quadro completo della situazione economica del club, perché, oltre ad i famosi 3 milioni di euro, il rischio, secondo Brienza, è di trovarsi con altri debiti, fidejussioni non pagate, nuove ricapitolizzazioni da dover effettuare a stretto giro: ''Inoltre, anche versando questi soldi, il Bari partirebbe con un capitale di 50.000 euro. Un po' pochi per affrontare una stagione. Quindi c'è bisogno di sapere come muoversi anche dopo e capire se ci saranno problemi legati alle gestioni precedenti, perché intervenire ha senso solo se si può mantenere il club ad alti livelli''.

Evitate, invece, polemiche troppo accese con l'attuale proprietà: ''Un imprenditore che si butta in un business può avere successo, come può andargli male. Non è facile prendere decisione giuste dopo che hai messo soldi, cuore e testa in un investimento.''

Brienza continua augurandosi che ci siano, in ogni caso, altri imprenditori, con una conoscenza migliore della situazione, in grado di intervenire, affermando di essere disposto ad entrare in società anche in un secondo momento. Disponibilità che andrà valutata diversamente, invece, se il Bari dovesse ripartire dalla D, eventualità che al momento l'imprenditore non ha per niente preso in considerazione. Prima di concludere l'intervista si dichiara dispiaciuto dei molti messaggi scortesi ricevuti in privato da tifosi che lo accusavano di essere solamente alla ricerca di pubblicità.