Vincere a Torre del Greco, per tenere accesa la speranza di iniziare i playoff il più tardi possibile. Non resta altro da fare, ai ragazzi di Auteri, dopo la vittoria di ieri del Catanzaro a Castellammare, che garantisce ai calabresi un distacco di 4 punti dai galletti.

I giallorossi, impegnati nell’ostica trasferta di Viterbo, vincendo chiuderebbero la pratica terzo posto, dando spazio alle proprie velleità di lottare, fino all’ultima giornata, con l’Avellino per la seconda piazza. Agli irpini, chiamati al match casalingo con il Teramo, basterà non perdere per avere la certezza di piazzarsi, in classifica, prima del club dei De Laurentiis.

Il quadro è fosco, insomma. E la ragione più valida per centrare comunque il blitz in casa della Turris è il non lasciare nulla di intentato, soprattutto nell’ottica di risultare, al termine della stagione, la migliore quarta dei tre gironi di Lega Pro. Principale indiziata, per questo piazzamento, che consente di iniziare gli spareggi dalla fase nazionale, è attualmente il Modena, al quale mancano 4 punti per essere certo del traguardo.

Gli emiliani, tra le mura amiche con il pericolante Legnago, anche se facessero bottino pieno, in caso di vittoria dei biancorossi in Campania dovrebbero attendere gli ultimi 90’ della regular season per essere certi di sopravanzare Di Cesare e compagni. Il club dei De Laurentiis, in questa rincorsa disperata, conta sul possibile apporto, nelle file dei veneti, di una vecchia conoscenza dei tifosi baresi come Francesco Grandolfo, autore di una celebre tripletta, ormai un decennio fa, nell’ultima gara del Bari in serie A.

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 22 aprile 2021 alle 12:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print