Dopo aver rosicchiato tre punti nella scorsa giornata, il Bari deve assolutamente vincere in casa dell’Avellino, per portarsi ad una sola lunghezza di distacco dal secondo posto. Una posizione davvero utile in ottica play-off, in cui i biancorossi dovranno dare il massimo per ottenere l’agognata Serie B. Da questo punto di vista, ci sono diversi galletti che, forti delle rispettive esperienze vincenti negli spareggi promozione, potranno aiutare maggiormente il gruppo barese.

Il blocco ex Parma è certamente il più importante e carismatico. Pierluigi Frattali e Valerio Di Cesare, infatti, trionfarono nel 2016/17 al termine di una lunga post season durata sei partite. Esultarono di fronte all’Alessandria di Marras e Iocolano: andò a segno anche Scavone, ora al Pordenone ma autentico amuleto con ben tre promozioni dalla C alla B giunte in questa identica modalità.

Altro veterano è Matteo Ciofani, che di play-off ne ha conquistati due con il Frosinone. Nel 2013/14 avvenne lo storico salto in cadetteria, grazie alla doppia finale in cui proprio il Lecce fu battuto dalla squadra di mister Stellone. La seconda promozione, invece, fu compiuta insieme a Citro (precedentemente autore di un successo con l’Ebolitana nel girone B di Eccellenza Campania), ma in direzione Serie A.

Pure Daniel Semenzato vanta nella sua bacheca una vittoria nei play-off, in questo caso di Serie C2. Tra le fila del Portogruaro-Summaga, l’esterno veneto festeggiò la sua prima promozione ad appena 21 anni. Evento simile capitato a Gabriele Rolando che, addirittura un anno più giovane, agguantò la Serie B con la maglia del Como nel 2014/15.

Nel centrocampo biancorosso c’è vasta scelta. Un nome inatteso è Lorenzo Lollo, che raggiunse con lo Spezia, sempre nella coda del campionato, l’accesso in Lega Pro Prima Divisione nel 2009/10. Tre stagioni più tardi è stato poi il turno di Raffaele Bianco, che con il Carpi fermò ancora una volta il Lecce nell’ultimo atto.

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 07 aprile 2021 alle 08:00
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print