I playoff sono iniziati nello scorso weekend ma servirà ancora qualche settimana per arrivare al momento clou, dove entreranno in gioco tutte le big della categoria. Tuttavia già nelle 7 gare disputate nel primo turno è spiccato un dato importante e relativo all'importanza nelle gare secche del potenziale offensivo, con ben 25 reti segnate, una media leggermente superiore alle 3 a partita. Ad eccezione della Ternana, autentica schiacciasassi e protagonista di numerosi record, nella post season sono presenti tutte i principali attacchi e bomber della Serie C.

Il Bari, nonostante il forte ed inaspettato crollo nel girone di ritorno, rimangono per numeri e qualità tra i migliori con gente del calibro di Antenucci, Cianci e D’Ursi, autori di 35 reti complessive, e nel confronto con le altre formazioni degli altri gironi rappresentano la quinta forza assoluta. Davanti a tutte ci sono a sorpresa tre rappresentanti del Girone B: Padova, SudTirol e la mina vagante Matelica, con tre elementi in doppia cifra tra cui l’ex canterano biancorosso Leonetti. Curioso il caso del favorito Padova che con 68 reti all’attivo non ha alcun attaccante a quota 10 ma solo un centrocampista, Della Latta (molto vicino al Bari nella passata stagione). Tra le meridionali spiccano Avellino e Juve Stabia, entrambe guidate da due vecchie conoscenze del San Nicola, Maniero e Marotta.

Molto lontane dalle prime posizioni, invece, tutte le formazioni del Girone A, su tutte le più quotate Alessandria, Pro Vercelli e Renate, ma anche il Catanzaro, seconda classificata del Girone C e tra le più in forma, che può però contare su una delle migliori difese. Di seguito la top 7 tra le partecipanti i playoff, equiparate per partite giocate:

1) Padova 68 reti segnate – media 1,78

2) SudTirol 63 – 1,73

3) Matelica 59 – 1,55

4) Avellino 53 – 1,47

5) Bari 52 - 1,44

6) FeralpiSalò 54 - 1,42

7) Juve Stabia 51 - 1,41

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 12 maggio 2021 alle 10:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print