Emergono ulteriori dettagli sul sistema Giancaspro che avrebbe distolto soldi dalle casse del Bari. "Agli atti dell’inchiesta non ci sono soltanto le intercettazioni, ma anche le dichiarazioni di una teste, una dirigente della Football Club Bari che al pm svela particolari sui movimenti di denaro dalle casse della società biancorossa", scrive oggi Repubblica

Questi i virgolettati espressi dalla testimonianza: "Da una parte lui anticipava con carta di credito, dall’altra prelevava...cioè aveva questa cassa a disposizione".

Giancaspro, impegnato nel pagamento degli stipendi del Trani, dice a chi dedicare attenzione: "Questi sono i primi della classe, quelli che hanno marcato... in concorrenza con Ronaldo... gli dici che può lasciare gli assegni solo ai giocatori. Gli altri devono dare l’esempio ai ragazzi. Perché questi giocatori sono mercenari".

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 19 maggio 2019 alle 11:00
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print