Questa mattina è intervenuto ai microfoni RadioBari Gabriele Rolando. Il difensore del Bari si è così soffermato sulle sue condizioni fisiche, annunciando il rientro a pieno regime nei prossimi giorni: "Adesso finalmente sto bene. Ho avuto un problema alla caviglia contro la Cavese, una bella distorsione, si è gonfiata tanto. In queste due settimane ho lavorato tanto tra palestra, fisioterapia e campo. Adesso abbiamo intensificato gli allenamenti e sono pronto a ritornare a lavorare con la squadra. Dopo questo infortunio ho ancora più voglia di dimostrare il mio valore". 

Sul pareggio di Catania: "La rete del pareggio nasce da un episodio dubbio. Ho parlato con Sabbione, che mi ha raccontato della manata. In C purtroppo non c'è il var e anche per l'arbitro non è facile. Magari lo avrebbero annullato. Fortunatamente Frattali ha fatto un miracolo ed abbiamo portato a casa il punto".

L'impatto con Carrera e le differenze con la precedente gestione tecnica: "E’ cambiato in positivo, il mister ci ha trasmesso tranquillità come visto in queste partite, anche a livello di gioco e uscite. Ci serviva dopo il momento brutto. Ringraziamo Auteri per il lavoro svolto ma il calcio è fatto di momenti ed episodi, che non hanno girato a nostro sfavore. Ora con Carrera ci troviamo molto bene, con lui abbiamo svoltato. Il 4-2-3-1? E' un modulo che conosco, posso essere impiegato sia da terzino che più avanzato. Non è un problema. Mi piace alternare e variare fascia anche per non dare punti di riferimento". 

La corsa al secondo posto: "Dobbiamo pensare a noi stessi, partita dopo partita. Sabato abbiamo un derby importante, poi mercoledì c'è un’altra gara. Dobbiamo raccogliere più punti possibili e poi alla fine tirare le somme. E' sotto gli occhi di tutti che l'Avellino sta facendo un buon campionato ma siamo forti e sappiamo come uscirne, ci aspettano 12 finali".
 

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 22 febbraio 2021 alle 11:30
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print