Intervenuto stamani sulle frequenze di RadioBari, il club manager Matteo Scala ha fatto il punto della situazione in casa biancorossa verso la sfida con la Paganese: "Chi pensa sia una sfida semplice non ha capito granché. E' una formazione difficile da affrontare, specie in casa loro. E' ancora imbattuta lì, su un terreno difficile. Sarà una partita molto complicata, la squadra dovrà dimostrare maturità".

Scala parla della marcia con Vivarini e del primato della Reggina... "Io sono abituato a guardare in casa mia. Abbiamo il nostro percorso: abbiamo fatto un mercato importante, chiaramente riuscire a fare una macchina perfetta in pochi mesi non era semplice, lo sapevamo. Dobbiamo crescere. Fin quando non troviamo il nostro 100, inutile guardare gli altri. Probabilmente la Reggina è avanti a noi nei programmi, gli facciamo i complimenti, se continueranno così gli stringeremo la mano".

La polemica sulle dichiarazioni di Vivarini... "Io credo che si creino polemiche ad hoc. Il mister ha simpaticamente voluto segnalare come noi abbiamo avuto tanti infortuni. E' chiaro che quando sei in testa alla classifica ti è andato tutto bene. Ho avuto modo di sentire Taibi, ci abbiamo scherzato su. La polemica non c'è mai stata. E' stato tutto chiarito. E' chiaro che se uno volesse togliere un calciatore, per un'influenza o una giornata di squalifica, Corazza sta facendo la differenza. Questo era il messaggio in modo simpatico".

Sul prossimo cammino dei biancorossi... "Tutte le partite sono insidiose. Non ci sono partite da vincere a tutti i costi, così come non ci sono partite da non vincere. Abbiamo vinto con la Ternana che è una formazione di alta classifica, e poi abbiamo avuto difficoltà ad Avellino. Le partite sono da giocare: c'è da dare continuità, metterei la firma per altri nove risultati utili consecutivi. A Natale tireremo le somme".

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 15 Novembre 2019 alle 09:30
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print