Ormai manca sempre meno alla conclusione del campionato di Serie C. Molte squadre daranno il massimo in queste ultime partite rimaste per riuscire ad ottenere il miglior piazzamento possibile in vista dei playoff. Alla competizione finale della stagione prenderanno parte compagini che, come il Bari, hanno vissuto una prima parte di stagione ad alti livelli, per poi crollare nel girone di ritorno. È il caso del Renate.

Il club lombardo occupa al momento la quarta posizione del girone A con 61 punti, al pari della Pro Vercelli che ha una partita in meno. Sono più lontane invece Como e Alessandria, con un margine di otto e sette punti rispetto ai nerazzurri. Tuttavia, a gennaio, la strada per la promozione delle pantere sembrava spianata, vista la prima posizione ottenuta e consolidata con dodici risultati utili continui, di cui dieci vittorie.

Poi, da febbraio, le prestazioni del Renate sono peggiorate, con il tracollo arrivato a causa delle recenti tre sconfitte consecutive, che hanno eclissato ogni speranza di ottenere il primo posto. La squadra di Aimo Diana non va però sottovalutata in ottica playoff, specialmente tra le mura del Città di Meda, dove vanta undici vittorie e una media punti corrispondente a 2.

Molto più instabili, invece, le prestazioni in trasferta. Fuori casa, infatti, i nerazzurri hanno rimediato sette sconfitte, lo stesso numero delle vittorie, ottenendo 1.39 punti a partita. Bisogna inoltre tenere conto di un reparto offensivo alquanto limitato per il Renate, che, pur schierandosi abitualmente col 3-4-1-2, può contare solo su quattro attaccanti.

Tra questi c’è Francesco Galuppini, il bomber della squadra che, con le sue dodici marcature, ha fin qui tenuto ad alta quota le pantere. Insieme a lui, oltre al vicecapocannoniere da sette gol Tommy Maistrello, c’è Giuseppe Giovinco, fratello della formica atomica Sebastian, anni fa vicino a trasferirsi al Bari. Per il numero dieci del Renate sono quattro i gol stagionali siglati fin qui.

Nel roster dei nerazzurri è presente anche Christian Langella, vecchia conoscenza dei galletti ai tempi della Serie D. Tuttavia, il giovane classe 2000 non ha mai avuto l’occasione di fare il suo esordio con il Renate. Occhio invece al suo coetaneo Luca Gemello, estremo difensore delle pantere che ha collezionato quattordici clean sheets, risultando tra i migliori portieri del girone A.

Sezione: News / Data: Gio 22 aprile 2021 alle 20:30
Autore: Gabriele Ragnini
Vedi letture
Print