Dopo quasi un mese d’assenza, il Bari torna in campo per la diciottesima giornata di campionato. I biancorossi sono chiamati domenica all’ostica sfida interna contro la sorpresa Turris, che nella prima frazione di stagione ha sorpreso tutti con risultati nettamente al di sopra delle aspettative. I corallini sono attualmente ottavi in classifica in piena zona playoff e sono reduci da tre risultati utili consecutivi, tra cui l’inaspettato pareggio esterno contro la Ternana. Al San Nicola i campani vorranno altresì vendicare la promozione in C persa a vantaggio del Bari due annate fa.

Sulla panchina della Turris siede ormai da tre stagioni il torrese Francesco Fabiano. Tecnico dalla spiccata vocazione offensiva, Fabiano ha col tempo modificato il suo sistema di gioco, passando da un ultraoffensivo 4-3-3 ad un più equilibrato 3-4-1-2 con il quale riesce a coprire più zone del campo non rinunciando alla ferrea marcatura ad uomo, marchio di fabbrica dell’ex tecnico dell’Arzanese.

Capocannonieri della squadra sono con sei reti gli attaccanti Luca Giannone e Luca Pandolfi, accostato con insistenza alla società rossonera e tra i nomi più chiacchierati questo mercato. È l’attacco infatti ad aver brillato maggiormente nel girone d’andata della Turris, che grazie ai 21 gol segnati in queste prime diciassette partite si posiziona come quinto miglior reparto avanzato del torneo. Menzione d’onore anche per la difesa, fin qui perforata solamente in 21 occasioni grazie alle prestazioni del capitano Francesco Di Nunzio e al suo compagno di reparto Pasquale Rainone. Per i biancorossi una sfida da non sottovalutare per continuare a restare in scia della Ternana.

Sezione: Prossimo Avversario / Data: Ven 08 gennaio 2021 alle 21:30
Autore: Andrea Papaccio
Vedi letture
Print