Non è stata una regular season da ricordare per il Bari, che ha chiuso mestamente al quarto posto. Lo conferma l’ex Nicola Dibitonto che, intervistato dalla nostra redazione, ha stilato un bilancio parziale: “Il campionato è stato sicuramente al di sotto delle aspettative. Per l’investimento fatto dalla società dei De Laurentiis credevo che potessero fare meglio, però queste sono le incognite del calcio: la bellezza del calcio. Il risultato finale non rispecchia quasi mai l’investimento fatto”.

I play-off“Ho sempre detto che il Bari ha un’ottima rosa ed un ottimo allenatore, esperto della categoria. Sulla carta i biancorossi possono recitare una parte da protagonista, questo è certo e si può stare tranquilli. L’anno scorso sono arrivati in finale, ma i play-off sono lunghi, tortuosi e possono creare qualche problema. Però sono fiducioso che il Bari possa andare nella categoria che gli compete, perché vedere una squadra ed una piazza così relegate in Serie C è veramente un peccato. Ci auguriamo tutti che il Bari possa fare il grande salto”.

Auteri“Il mister per questa categoria è una garanzia. Mi auguro che tutta questa fiducia e blasone possano essere d’aiuto per la squadra”.

Cosa serve per primeggiare“Purtroppo il campionato riserva delle sorprese. È una rosa di primo piano, fatta di calciatori di primo livello, ma a volte il campo può essere deleterio e pericoloso per queste squadre. La Serie C è molto particolare, perché è una categoria in cui ci vuole qualità, ma anche tanta quantità: l’equilibrio è fondamentale per ottenere un ottimo risultato finale”.

Su chi puntare per gli spareggi promozione“Sicuramente Antenucci. Un giocatore sprecato per questa categoria, che con la sua esperienza può trascinare i suoi compagni”.

Sezione: Esclusive / Data: Ven 07 maggio 2021 alle 07:15
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print