Sfida casalinga d’alta classifica per il Bari, che domenica accoglierà al San Nicola il sorprendente Catanzaro, in serie positiva da quattro giornate. Per i biancorossi, rinvigoriti dopo l’importante vittoria maturata contro la Casertana, si prospetta una gara davvero peculiare data la presenza di numerosi ex giallorossi tra le fila dei galletti, che renderanno senza dubbio imprevedibile un match che si preannuncia incandescente

A guidare le aquile calabresi il giovane mister Antonio Calabro, che con la Virtus Francavilla ha raggiunto i migliori risultati da allenatore. Amante del 3-5-2, il mister salentino si ispira al suo più famoso concittadino Antonio Conte, dal quale ha ereditato la passione per il calcio grintoso e perfezionistico. Soprannominato “Sergente Martello” per la severità e i suoi ritmi incalzanti, Calabro è stato ingaggiato in estate per sostituire proprio Auteri, diventato nel frattempo nuovo tecnico del Bari . A Catanzaro ha già dimostrato di non essere inferiore a tanti colleghi con più esperienza, dando dimostrazione di intelligenza tattica e tenacia.  

Stelle della squadra sono il centrale ventisettenne Luca Verna, autore di alcune ottime prestazioni in mezzo al campo e l’esperto centrocampista ex Spezia Giacomo Casoli, padrone indiscusso della fascia di destra. Capocannoniere della squadra è invece il classe 1986 Massimiliano Carlini, capace di mettere a segno 5 reti in quattordici presenze. A guidare in campo l’undici giallorosso il capitano e leader Francesco Corapi, il quale è stato in passato allenato da Auteri ali tempi della Nocerina. Tanti intrecci del passato in una gara che conterà tanto in ottica futura.

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 27 novembre 2020 alle 17:00
Autore: Andrea Papaccio
Vedi letture
Print