C'era una volta il Bari che, nella disperata rincorsa alla Serie A fatta durante gli anni delle gestioni Paparesta e Giancaspro, si affrettava a cambiare la sua formazione ogni anno nel tentativo di costruire la rosa migliore per ottenere la promozione. Un frettoloso andirivieni in cui sono stati numerosi i calciatori che hanno vestito la casacca biancorosso: ora, a distanza di quasi un lustro, i tifosi del galletto molti di questi calciatori li ritrovano da avversari, sempre impegnati nella lotta per il salto di categoria ma con l'obiettivo, diverso, di raggiungere la cadetteria.

A comandare sia la classifica che la graduatoria relativa al numero di ex Bari c'é ancora una volta la solita Ternana, che già negli ultimi anni ha sempre avuto un corposo nucleo di calciatori passati dalla Puglia. Il più amato è senza dubbio lo storico capitano Marino Defendi, ma in rosa son presenti anche Suagher, Diakité, Salzano, Partipilo, Furlan, Raicevic e Vantaggiato.

Fra le squadre protagoniste in quest'avvio di campionato c'è anche il Catania, prossimo avversario del Bari: sebbene la formazione etnea paghi una pesante penalità, ha raccolto gli stessi punti dei biancorossi (pur con una gara in più, persa). Nella rosa che scenderà in campo al San Nicola il prossimo lunedì tre ex come ClaitonDenis Tonucci ed Enrico Piovanello. Fra i compagni di squadra di quest'ultimo anche Luigi D'Ignazio, in forza alla Turris.

Infine, a lottare nelle posizioni di vertice, anche l'Avellino nella cui rosa figura Riccardo Maniero: una lunga lista di avversarie agguerrite e di vecchie conoscenze pronte a sbarrare la strada agli uomini di Auteri. Compito dei biancorossi sbarrare loro la strada, per centrare quella promozione che, seppur in altre categorie, quasi nessuno in questa sfilza di ex ha portato a casa.

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 23 ottobre 2020 alle 19:00
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print