Si è conclusa con una vittoria il cammino del Girone C del Bari. Ieri al San Nicola si è interrotta la striscia negativa di tre partite, appena un punto, regalando così il quarto posto in graduatoria. Si tratta del primo successo dell’Auteri-bis, l’ultima risaliva al 4-1 del 24 gennaio contro la Virtus Francavilla. Nel complesso il rendimento interno è stato superiore a quello esterno, 33 punti contro 30, ma nel confronto con le avversarie del campionato il dato viene ribaltato: sesti in casa e terzi fuori.

Positivi i precedenti con il Bisceglie, sconfitto per la terza volta su tre. Quella di Rocco è stata la prima rete subita dai galletti dopo due clean sheet. Tuttavia tutte queste sfide sono sempre state contraddistinte dalle marcature di Antenucci, quattro complessive e miglior vittima insieme al Francavilla. L’attaccante è tornato a segnare su azione, dopo oltre tre mesi (16 partite), il 30 gennaio contro il Teramo, chiudendo il Girone C a quota 14 dietro Partipilo e Falletti. Nonostante le sei in meno rispetto alla scorsa annata, nel complesso si tratta del quinto miglior risultato in carriera del classe ’84. Bene D’Ursi, all’ottava rete in campionato e nona stagionale, numeri triplicati rispetto al primo anno in biancorosso. Da tempo ormai non si vedeva una vittoria con il parziale di 2-1, l’ultima era capitata a luglio nei playoff contro la Carrarese.

Si chiude con il capitolo presenze, in cui spiccano le 80 per Bianco. Cifra tonda, 30, anche per Semenzato e De Risio. Da segnalare, infine, la prima apparizione stagionale in campionato di Marfella, che aveva collezionato un’unica apparizione in Coppa Italia. In C non giocava esattamente dal 6 ottobre 2019, il 4-0 interno sulla Cavese.

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 03 maggio 2021 alle 10:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print