Tra una settimana esatta il Bari farà il proprio esordio assoluto ai playoff di Serie C. I tifosi baresi però sono avvezzi nel vedere i galletti disputare spareggi per raggiungere la promozione. In particolare, negli ultimi anni i biancorossi hanno partecipato diverse volte ai playoff di Serie B, ma le partite che vengono ricordate di più in questo ambito sono quelle dei playoff del 2013/14 nell’anno della meravigliosa stagione fallimentare

Gli appassionati supporter biancorossi probabilmente considerano quelle partite come le ultime – cronologicamente – in cui la focosa passione della città di Bari sia stata spinta allo stadio. La vittoria col Novara in casa all’ultima giornata di campionato preannuncio già che i playoff avrebbero visto tutti i cittadini baresi coinvolti. E così fu. Nonostante la prima partita si giocasse fuori casa contro il Crotone, Piazza Prefettura fu invasa da tifosi che si riunirono per supportare a distanza la squadra, guardando la partita proiettata su un maxischermo.

L’organizzazione dell’evento non tradì le aspettative: il Bari passò alle semifinali vincendo per 3-0 grazie alle marcature di Galano, Joao Silva e Sciaudone

Al turno successivo il Bari incontrò il Latina, squadra che si piazzò meglio in classifica, perciò nel doppio incontro in formula andata e ritorno, in caso di pareggio, i laziali sarebbero passati in finale. I 50.000 del San Nicola non bastarono a spronare i galletti per portarli alla vittoria. Il Latina passó in vantaggio per colpa dell’autogol di Polenta. L’episodio ancora oggi viene ricordato dai baresi in maniera amara per via di un fallo di Crimi su Guarna che passò inosservato ai giudici di gara. La rimonta dei biancorossi a cura di Çani e Joao Silva fu pareggiata al 90’ dal gol dell’ex Ristovski. Il giudizio finale passò così alla partita seguente a Latina. Anche in questo caso i tifosi baresi si radunarono per seguire la partita nella stessa piazza di qualche giorno prima.

Bari esplose di gioia al gol di Polenta su rigore. Sembrava davvero che questo sogno potesse continuare, ma le reti di Jonathas e dell’attuale fantasista biancorosso Laribi tarparono le ali di un’intera città. Il gol di Galano sul finale non bastò al Bari, che con lo stesso risultato dell’andata e senza aver mai perso ai playoff, fu costretto a rinunciare al sogno promozione.

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 06 luglio 2020 alle 23:00 / Fonte: di Gabriele Ragnini
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print