L'ex biancorosso Enrico Piovanello, ora al Catania, ha ripercorso a Unica Sport la sua giovane carriera suggellata dalla vittoria del campionato di D a Bari: "Ho fatto tanti sacrifici fin da giovane per diventare calciatore come non stare fuori con gli amici fino a tardi. Non ho avuto alcun timore a lasciare Padova, mia città natale, per andare prima a Bari e poi arrivare a Catania. Le mie più grandi emozioni finora sono state le vittorie dei campionati con il Padova e con il Bari. Mi hanno impressionato Ternana e Bari. Al San Nicola ho fatto il mio esordio con il Catania ed è stata una grandissima emozione perché con il Bari ho vinto un campionato. Non ho rammarico per il mancato riscatto dei galletti la scorsa stagione. I più forti con cui ho giocato? Brienza, Hallfredsson e Bonazzoli".

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 27 novembre 2020 alle 23:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print