Ci siamo. Domani si delineeranno ufficialmente le classifiche che determineranno gli accoppiamenti dei playoff. Se il Bari non dovesse vincere contro il Bisceglie, bisognerebbe tenere d’occhio il Catania, squadra aspirante alla quarta posizione, che gli consentirebbe saltare un turno della fase finale di Serie C.

Il club siciliano è attualmente quinto nel girone C, a 58 punti, solo due in meno del Bari. Ciò significa che domani, in caso di vittoria degli etnei a Foggia e sconfitta dei biancorossi, il quarto posto sarebbe rossazzurro; altrimenti, se le due compagini dovessero concludere a pari punti o a meno di due lunghezze di distanza, bisognerebbe attendere l’esito del ricorso del Catania per i due punti di penalizzazione. 

Nei due scontri diretti coi galletti, sono venuti fuori i punti di forza e le precarietà del Catania. Al San Nicola, infatti, gli etnei hanno subito un roboante 4-1, a riprova della poca incisività in trasferta, espressa in una media di 1.47 punti a partita. 

Tuttavia, tra le mura del Massimino, i rossazzurri sono riusciti a contenere un Bari che in quel periodo era in ottima forma, annullando quasi del tutto il gioco di Carrera e dimostrando la propria solidità casalinga. Addirittura, con il calcio di rigore a favore, gli uomini di Baldini sfiorarono una vittoria last minute che solo i guanti di Frattali riuscirono a salvare. Adesso, grazie a quella parata, il Bari è ancora vivo per la corsa al quarto posto.

Prima di Baldini, sulla panchina dei siciliani sedeva Raffaele, che era solito utilizzare il 3-5-2. Adesso, invece, il modulo standard del Catania è il 4-2-3-1, grazie al quale ha ottenuto quattro vittorie in cinque gare. Il bomber degli isolani è Sarao, firmatario del gol contro il Bari insieme agli altri sette realizzati in stagione. Segue in classifica marcatori il mediano Dall’Oglio, autore di cinque reti, stesso numero di assist personali. Tonucci e Claiton sono i due ex galletti della rosa del Catania, entrambi autori di una marcatura

Sezione: News / Data: Sab 01 maggio 2021 alle 19:00
Autore: Gabriele Ragnini
Vedi letture
Print