Francesco Millesi, intervistato da tuttocalciocatania.com, ha espresso un parere sul Girone C di Lega Pro, evidenziando le possibili insidie per le compagini che ambiscono alle prime posizioni: “Quest’anno almeno cinque squadre saranno in lotta per la vetta, ma non sottovalutiamo le piccole. Saranno le peggiori, daranno filo da torcere. Ed è proprio contro queste formazioni che si raddoppiano le forze. Psicologicamente è più facile preparare Catania-Bari che un Catania-Virtus Francavilla. Il campionato lo vinci battendo le piccole e lo spogliatoio deve essere bravo a tenere alta la concentrazione".

L'ex centrocampista ha poi effettuato un parallelo tra i due club di proprietà dei De Laurentiis: "Ricordo i dispiaceri dati al Napoli con la maglia dell’Avellino. Avevano calciatori provenienti dalla A come Calaiò e ‘Pampa’ Sosa. Noi guadagnavamo il 5% dei loro ingaggi ma avevamo fame, li abbiamo sbranati sia in campionato che ai Play Off. Questa è la mentalità giusta che deve avere il Catania. La mia impressione è che questo Bari somigli a quel Napoli ma è pur sempre una grandissima squadra. Quando tu metti fame e grinta, la spunti perchè la Serie C è questa. Se non lotti non vinci. Soprattutto nel girone C. Al sud devi giocare con il coltello tra i denti e non tutti i calciatori sanno reggere le pressioni pur avendo fatto bene altrove".

Sezione: News / Data: Ven 23 Agosto 2019 alle 14:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print