Le avversarie del Bari - Il Teramo alla ricerca della storica promozione

27.07.2019 21:00 di Walter Franco   Vedi letture
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Le avversarie del Bari - Il Teramo alla ricerca della storica promozione

Fra le società che inizieranno il campionato di Serie C sotto la voce di "favorite", si può inserire anche un'altra squadra del centro Italia, geograficamente non così distante da un'altra delle squadre più quotate del raggruppamento barese, la Ternana. Stiamo parlando del Teramo, la squadra dell'omonimo capoluogo di provincia di oltre 50000 abitanti situato nel nord dell'Abruzzo.

Gli abruzzesi sono stati, proprio insieme alla Ternana, una delle due società inserite a sorpresa nel girone C. E' corretto utilizzare il termine sorpresa in quanto, nelle precedenti stagioni trascorse in Serie C, le due compagini erano solite essere collocate nel girone B, che solitamente include le squadre dell'area centrale e nord-orientale della penisola italiana. Un novità, quest'ultima, che ha contribuito ad alzare ulteriormente il livello del girone centro-meridionale nel prossimo campionato.

Non è un mistero, infatti, che la squadra abruzzese si presenti al prossimo campionato con obiettivi ambiziosi. I vari addetti ai lavori lo confermano: gli abruzzesi punteranno sicuramente alle prime posizioni. Nell'arco della sua storia, il Teramo, che condivide con il Bari i colori biancorossi della sua casacca, non è mai riuscito a centrare una promozione in Serie B, o per meglio dire, non è mai riuscito a disputare un campionato di Serie B. La società teramana aveva infatti centrato la storica promozione in B nella stagione 2014/15, nella quale aveva chiuso il girone B al primo posto. Tuttavia, la promozione verrà revocata poco tempo dopo dalla F.I.G.C. in seguito ad una sentenza della Corte d'Appello, nella quale veniva riconosciuta a carico della società abruzzese la responsabilità diretta nell'aver organizzato una combine nella decisiva partita contro il Savona, che le avrebbe garantito la matematica promozione alla penultima giornata.

Ecco dunque che il Teramo, che fino alla stagione 2008/09 militava in Promozione, si appresta a riprovarci, forte di una scalata che negli ultimi 10 anni li ha portati a sfiorare la Serie B, e forte anche dell'ottima campagna acquisti che la società biancorossa sta portando avanti in questa sessione di calciomercato. Di Matteo, Soprano, Cianci (nativo di Bari) e il fiore all'occhiello Andrea Arrigoni sono solamente alcuni dei colpi di mercato messi a segno dagli abruzzesi, i quali hanno arricchito la loro rosa di calciatori provenienti da squadre di Serie B o, addirittura, Serie A. Una campagna acquisti aggressiva, che non lascia spazio al dubbio, e rende perfettamente chiare le intenzioni della società per questa stagione, nella quale i biancorossi sperano di poter battere il record di incassi registrato dallo stadio "Gaetano Bonolis" di Teramo, il quale raggiunse la quota di 8362 paganti nella partita di fine campionato contro l'Ascoli della stagione 2014/15 (quella della promozione revocata).